8
feb

Passa dl Semplificazioni, bocciati Odg su farmaci e farmacie. Via libera su pay-back

Fonte: www.farmacista33.it

Accesso alle zone carenti per i corsisti di medicina generale all’ultimo anno, via libera al contratto, no fattura elettronica per le professioni sanitarie, recepito l’accordo regioni-Farmindustria sul pay-back: sono le principali novità del decreto semplificazioni che è stato approvato definitivamente alla camera con 275 voti favorevoli e 206 contrari, con 27 astenuti; alla vigilia, alla “blindatura” del testo avevano detto sì 310 e no 245. Non sono passati alla fine gli emendamenti sull’accesso dei medici dell’emergenza ai Pronti soccorso, sulle cure palliative, sul tetto di spesa di cui rimuovere i vincoli. Bocciati anche gli ordini del giorno sulle farmacie presentati da Trizzino (M5S)e Rostan (Leu)che proponevano, rispettivamente, che nelle società di capitali i soci rappresentanti almeno il 51% del capitale sociale e dei diritti di voto dovessero essere farmacisti iscritti all’albo, e la liberalizzazione dei farmaci di fascia C. «Recano un contenuto – queste le motivazioni della bocciatura, spiegate dal presidente di turno Mara Carfagna -del tutto estraneo rispetto alle materie trattate dal provvedimento o che riproducono il contenuto di emendamenti già dichiarati inammissibili in sede referente». Read more

16
mag

Payback 2013, Aifa a Regioni: da restituire i ripiani pagati dalle farmacie

Fonte: www.federfarma.it

Vanno restituite alle farmacie le «somme corrisposte» nel 2015 con una maggiorazione di un decimo di punto sullo sconto dello 0,64% per ripianare lo sfondamento della spesa farmaceutica territoriale risalente a due anni prima. E’ quanto scrive l’Aifa nella nota diffusa ieri per rispondere alle richieste di chiarimento provenienti dalle Regioni, alle quali le organizzazioni periferiche del sindacato si erano rivolte per sollecitare il rimborso. La lettera dell’Agenzia riassume correttamente la cronistoria del contenzioso: il ripiano venne addebitato alla filiera distributiva dalla determina Aifa 1238 del 30 ottobre 2014; il provvedimento, in particolare, disponeva il recupero dello sfondamento incrementando per sei mesi lo sconto Ssn dallo 0,64 allo 0,74%. Federfarma consigliò alle farmacie associate di pagare ma contemporaneamente impugnò il provvedimento davanti al Tar del Lazio, che le dà ragione nel gennaio dell’anno scorso. Pochi mesi dopo, a giugno, il decreto legge 113/2016 impone all’Aifa di riconteggiare gli sfondamenti di spesa relativi al triennio 2013-2015, contestati con ricorsi e impugnazioni non solo dalla Federazione ma anche da distributori e aziende produttrici. Read more

27
gen

Pay-back, Aifa: nulla è dovuto da farmacie e distributori per triennio 2013-15

Fonte: www.farmacista33.it
Pay-back, Aifa: nulla è dovuto da farmacie e distributori per triennio 2013-15 Al netto del pay-back delle aziende farmaceutiche, per i farmaci distribuiti sul territorio la spesa registrata nelle farmacie nel 2013 rispetto al 2012 è stata inferiore di 100 milioni (8,8 miliardi contro 9) ed è stata più bassa pure nel 2015 sul 2014 (8,4 miliardi contro 8,6). Pertanto, visto che nel 2014 il ripiano già non era contemplato a carico della filiera, «nulla è dovuto da farmacie e grossisti a titolo di ripiano degli sfondamenti del tetto dell’11,35% della spesa farmaceutica territoriale per il triennio 2013-2015». Lo afferma l’Agenzia del Farmaco nella Nota sulla metodologia applicativa del governo della spesa farmaceutica territoriale ed ospedaliera per gli anni 2013-14-15. Peraltro, farmacie e grossisti, ove abbiano distribuito acquistandoli dal produttore farmaci ospedalieri che hanno causato sforamenti negli anni citati, devono ripianare con un incremento sullo sconto al Servizio sanitario nazionale. Read more

19
set

Stop al payback per la farmaceutica. Ora Aifa deve fare i conti

Fonte: www.farmacista33.it

È confermato: le aziende farmaceutiche dovranno pagare il payback per ripianare la spesa farmaceutica ospedaliera e territoriale 2013-2015 e altre decisioni sono rinviate all’udienza pubblica fissata per l’11 luglio del 2017, tuttavia l’Aifa ha a disposizione solo 6 mesi per mettere a posto i conti in maniera definitiva e se così non fosse si vedrà costretta a rimborsare alle aziende l’intero importo da queste versato. Nel caso in cui, invece, i conteggi dovessero evidenziare che era stato pagato un payback maggiore rispetto a quello necessario, l’Aifa dovrà rimborsare la differenza non solo alle aziende che hanno fatto ricorso, ma anche a quelle che non lo hanno fatto. Read more

13
lug

Spesa 2013-2015, l’Aifa esclude dal pay-back farmacie e grossisti

Per i tre anni di spesa farmaceutica Ssn che vanno dal 2013 al 2015 non c’è pay-back a carico di farmacie e grossisti. E’ quanto scrive l’Aifa nel comunicato diffuso venerdì scorso per notificare le modalità operative per i ripiani degli ultimi tre anni. Il documento, emanato in attuazione dell’articolo 21 del dl 113/2016 (il decreto enti locali, attualmente all’esame della commissione Bilancio della Camera per la conversione in legge) stabilisce che «nulla è dovuto a titolo di ripiano della spesa farmaceutica territoriale in capo alle aziende della filiera distributiva». Read more

15
gen

Farmaceutica territoriale. Tar Lazio boccia ripiano Aifa per sfondamento tetto di spesa

Dopo la sentenza dello scorso anno in cui è stato stroncato il metodo per il ripiano dell’ospedaliera, i giudici rilevano problemi anche sulla territoriale per l’anno 2013. Le farmacie “si trovano a dovere ripianare lo sforamento in base ad una quota di spettanza calcolata su dati non precisi, per non dire proprio aleatori”. Annullatti i provvedimenti. LA SENTENZA Read more

2
ott

Aggiornamento tecnico 29 -30 settembre e 1 ottobre 2015

La G.U. n. 225 del 28/9/2015, pubblica i provvedimenti di modifica stampati, di cui alla Determina AIFA n. 371/2014, dei seguenti medicinali:
 037888094 PAFINUR*OS FL 120ML 1MG/ML
Read more

8
set

Rinegoziazione prezzi farmaci. Aifa convoca le aziende

Ecco tutti i prodotti e le aziende coinvolte. Obiettivo: risparmiare 500 milioni Read more