Social Media, consigli per la Farmacia

Condividi l'articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Fonte: www.pharmaretail.it

SOCIAL MEDIA MARKETING

Chiara Fauda | 6 Febbraio 2019

Tre italiani su cinque sono attivi sui social per quasi due ore al giorno. Un fenomeno in crescita: il numero di utenti di piattaforme social è oggi di 35 milioni, +2,9% rispetto all’anno precedente, con ben 31 milioni di persone attive su queste piattaforme da dispositivi mobili, un incremento del 3,3%.
I social più usati in Italia
YouTube e Facebook in testa seguiti da Twitter e LinkedIn su cui sono attivi rispettivamente il 32% e 29% della popolazione italiana, Snapchat che attrae un’utenza più giovane e WeChat (fortissimo sulla comunità cinese) di poco sopra il 10%.

Messaggi, svago, divertimento, “stories” sono gli utilizzi che ne fanno gli utenti ma anche la farmacia può entrare in questo mondo. The Pharmaceutical Journal offre alcuni spunti alle farmacie per utilizzare al meglio i social.

La Farmacia e i social
I social consentono alle persone di promuovere la propria esperienza, parlare di prodotti e servizi parlando a un pubblico allargato.

Ade Williams, farmacista di Bristol, afferma che i social media garantiscono che i farmacisti siano accessibili e possano prendere parte ai dibattiti sulla salute in corso, condividendo le loro opinioni.

Ecco alcuni consigli d’uso.

1. Scegliere la piattaforma giusta
Su Twitter bisogna fare informazione, con contenuti sintetici e rilevanti da diffondere, su Facebook I farmacisti possono condividere notizie, commenti, fotografie e collegamenti ad altri contenuti su Internet, nonché invitare a contattare la farmacia per informazioni sul tema salute e servizi. YouTube è molto utile per condividere video ma richiede competenza nella produzione.

Su Snapchat possono essere pubblicati contenuti diversi come storie di vita quotidiana della farmacia e video di eventi in negozio.
2. Avere personalità
Qualsiasi farmacia che voglia utilizzare i social deve differenziarsi. Birchall, farmacista e managing director di Dose, consiglia la creazione di un’identità visiva e di contenuto distintiva usando immagini o video per attirare l’attenzione, basata sulla capacità di ascolto e sul supporto che può essere offerto.
3. Tutto lo staff coinvolto
Il personale della farmacia a sua volta può diventare il responsabile delle attività social della farmacia per iniziative e novità, così facendo tutta la squadra aumenterà le proprie conoscenze e sensibilità verso questo nuovo strumento di comunicazione. Le competenze possono notevolmente migliorare con una formazione specifica.

L’importante è che i contenuti siano interessanti e che ci sia una policy comune che garantisca il rispetto dell’etica professionale.
4. Essere preparati a commenti negativi
Ogni post e commento è soggetto a critiche. È dunque necessario rispondere prontamente in caso di commenti negativi, chiedendo eventuali chiarimenti e circostanze.
Fonti:

We are Social e Hootsuite report 2019

The Pharmaceutical Journal

Lascia un commento.