Energia in farmacia: bene Vitamine, Sali e Tonici

Condividi l'articolo...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

Fonte: www.pharmaretail.it

Il mercato di Vitamine, Sali e Tonici tiene, anzi cresce. Parliamo di un giro di affari che, negli ultimi dodici mesi (agosto 2018-agosto 2019) è arrivato a 499,0 Milioni di Euro, in crescita del +3,9% rispetto all’anno precedente. I volumi complessivi invece sono sostanzialmente stabili, con 32,5 Milioni di confezioni vendute.

Si tratta di un mercato segmentato in tre categorie: Sali Minerali, con una quota del 45,4% del fatturato complessivo dell’anno, che rappresenta il principale segmento. I Tonici contribuiscono con il 33,5% mentre i Multivitaminici – Multiminerali con il 21,1%. Sali Minerali e Tonici registrano buoni trend sia a fatturato sia a pezzi, mentre Multivitaminici – Multiminerali risulta essere l’unico segmento in perdita.

I risultati positivi del mercato di Vitamine, Sali e Tonici si devono a una stagione estiva con temperature medie superiori rispetto a quelle registrate nel 2018. Dal Grafico 1 si può notare come il picco di fatturato si sia verificato a giugno e luglio, mesi in cui le performance realizzate sono state nettamente superiori a quelle delle stagioni passate.

Il mercato di Vitamine, Sali e Tonici è mediamente concentrato se parliamo di aziende. Infatti le prime 10 aziende coprono circa il 51% del giro d’affari complessivo; tra queste Pfizer, con una quota del 14,0% si posiziona in cima alla classifica, seguita da Bayer con il 7,0% del fatturato complessivo e da Pharmanutra con il 6,5% del mercato.

Lascia un commento.